On the road tra le Montagne rocciose del Canada Occidentale

Shares

On the road tra le Montagne rocciose del Canada Occidentale: i parchi canadesi dell’ovest sono la cosa che ho amato di più del nostro viaggio fly & drive in Canada.

QUALI PARCHI VISITARE NELLE MONTAGNE ROCCIOSE?

Il Jasper, il Banff, ma anche la strada che li collega, la mitica Icefield Parkway sono luoghi imperdibili del Canada Occidentale. E non dimenticate di aggiungervi anche il piccolo, ma meraviglioso Yoho National Park. Da qui, poi, via Revelstoke potrete giungere a Vancouver in “soli” 700 e passa km. Un’unica tappa intermedia, comunque, sarà sufficiente per non rendere troppo pesante il viaggio, magari a Penticton.

 
E’ proprio dai Parchi dell’Ovest, dunque, che la nostra avventura canadese ha avuto inizio. Siamo volati da Milano a Edmonton via Amsterdam con KLM, ottima compagnia anche per viaggiare con bambini. Qui il mattino dopo abbiamo noleggiato il nostro mezzo e dopo qualche ora in direzione Sud Ovest solcavamo già il territorio protetto del Jasper National Park.
 
Per visitare e pernottare all’interno di più parchi del Canada la scelta più sensata è dotarsi del Discovery Pass, acquistabile sul sito di Parks Canada, dove trovate anche tante info utili.
Invece, per un itinerario on the road personalizzato e per consigli sul noleggio di auto in Canada potete rivolgervi a XploreCanada, che dal 2012 propone viaggi di vario tipoin questa terra.  
 

I posti imperdibili del Jasper National Park

  •  tutta la Maligne Scenic Road, facendo varie tappe fino allo strepitoso Maligne Lake, inclusa una passeggiata per ammirare il Maligne Canyon. Giunti al lago bisogna prevedere un giro in barca fino alla fotografatissima Spirit Island.

 

Prevedete un paio di giorni qui e quando vi rimettete in marcia prendetevi il giusto tempo per godervi la mitica Icefield Parkway. In breve un susseguirsi di laghi e cascate meravigliose, foreste  cime imbiancate e ghiacciai. Qui sono imperdibili:

  • Le passeggiate per ammirare le Athabasca Falls e le Sunwapta Falls.
  • Il sentiero che porta all’incredibile Peyto Lake.
  • Imperdibile, infine, una sosta per ammirare il ghiacciaio, il Columbia Icefield.

I posti imperdibili del Banff National Park

La Icefield Parkway vi porterà direttamente dal Jasper al Banff National Park.
In questo secondo parco non potete perdere:
    • il celeberrimo Lake Louise, con il consiglio di percorrere uno dei tanti sentieri che sale verso l’alto. Magari quello per la St. Agnes Tea House, vicino all’omonimo laghetto. Noi l’abbiamo percorso con bimba di neanche tre anni, metà in passeggino e metà sulle spalle. Per cui è fattibilissimo, solo la salita dura un’ora abbondante per cui non partite troppo in quarta!
    • assolutamente non perdete il Moraine Lake: una perla dalle acque blu cobalto come non ne avevamo mai viste prima. Ricordatevi di pianificare prima la visita a questo lago, tramite il locale visitor centre, perchè l’accesso è contingentato.
    • la Banff Gondola per la vista che si gode da lì in cima e gli scoiattoli che pullulano. Prenotate prima e mettete in conto un bel tempo di attesa in alta stagione.
    • la strada fino a Kananaskis, ma soprattutto lo sterrato che va dal Lower Kananaskis Lake fino a Three Sisters e poi si ricongiunge alla strada principale fino a Canmore. Questo sterrato, molto lungo, ma fattibile è completamente immerso nella natura e ideale per avvistare gli animali. Noi abbiamo avvistato l’alce solo qui, poi tanti camosci e altri animali. Dei nostri amici, sempre qui nel’estate 2018, hanno avvistato molto bene – gli ha attraversato la strada! – l’orso Grizzly.

o

On the road tra le Montagne rocciose del Canada Occidentale

Il Yoho National Park

Infine, non potete trascurare il piccolo, ma magnifico, Yoho National Park, che si trova là dove si sfiorano i suoi due fratelli più grandi, il Jasper e il Banff. Lui, però, si trova spostato più a Ovest, in direzione Field. Qui non siamo più in Alberta, ma nel British Columbia!

Poco dopo essere entrati nel Parco, non ci pentiremo mai di aver preso la deviazione che sale verso le Takkawa Falls. Vi colpiranno già lungo la strada con la potenza del loro getto ed il loro fragore. Consigliamo di prendere il breve sentiero di circa un quarto d’ora che porta proprio sotto le cascate. L’emozione di trovarvi a così stretto contatto con questa forza della natura sarà impagabile! 

Vi consiglio di visitare anche il Glacier national Park se siete diretti a Rverlstoke, per poi magari proseguire fino a Vancouver e all’Oceano Pacifico.

In questo caso buon viaggio e…keep driving!!

Elisa Scuto in collaborazione con XploreCanada.

SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO CONDIVIDILO!

Shares

2 risposte

  1. Questi parchi sono splendidi. Non ti nascondo che sono diversi anni che sogno di visitare il Canada; l’ho tenuto in stand by troppo a lungo. Il motivo? Il periodo migliore per raggiungerlo coincide con la nostra stagione calda. Non sono ancora riuscito a tradire la mia moto in estate 🙂

    1. Capisco la perplessità di abbandonare la tua fedele compagna…Certo per meritare, questi parchi meritano davvero! Io mi informerei per noleggiare una moto là, magari anche solo per pochi giorni…Oppure programmerei un viaggio in Canada a giugno-luglio e magari un giro in moto a settembre! Certo il Canada non è esattamente low cost quindi bisogna fare i conti con il budget..prenotare per tempo può aiutare molto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *