San Candido e Sesto con bambini

Shares

San Candido e Sesto con bambini: passare una o più settimane di vacanza in estate in questa zona dell’Alta Pusteria può essere una buona idea? Assolutamente sì, prima di tutto per lo splendore dei luoghi. 

 

COSA FARE IN ESTATE IN ALTA PUSTERIA CON BAMBINI

E poi perchè le cose da fare con bambini non mancano di certo, anzi abbiamo trovato la massima concentrazione di attività ed escursioni per bambini, anche piccoli. E dire che tutto il Trentino Alto Adige è già un’isola felice per le famiglie!

Noi, pur facendo base a Sillian, nel Tirolo austriaco a pochi km da San Candido, abbiamo provato quasi tutte le escursioni per famiglie dell’Alta Pusteria. In particolare vi segnalo quelle che ci sono piaciute di più.

PASSEGGIATE PER FAMIGLIE nelle dolomiti di sesto, PERCORRIBILI CON PASSEGGINO

Ecco quattro imperdibili escursioni per bambini con partenza da San Candido, da Sesto o da Dobbiaco:

  1. Il Monte Baranci.

    Tra Fun Bob, villaggio degli gnomi, pista dei gommoni e la nuovissima passeggiata per famiglie dedicata al Gigante Baranci e inaugurata nell’estate 2019 il Baranci è la prima tappa da non perdere in Alta Pusteria con bambini, anche piccoli!
  2. Il Parco Natura dell’Orpel.

    Si raggiunge da Versciaco, località a 5 km da San Candido in direzione Austria, prendendo la cabinovia per il Monte Elmo. Oppure si raggiunge da Sesto, tramite la funivia che sale sempre al Monte Elmo, a quota 2.100 metri c.a. Il sentiero sensoriale è un percorso ad anello di 1,5 km che si gode al meglio a piedi nudi (almeno in buona parte), ma percorribile anche col passeggino, meglio se da trekking o almeno a ruote grandi, come nel nostro caso. Incontrerete lungo l’itinerario 10 punti tematici, dedicati a specifici animali e materiali dolomitici. Potrete camminare sulla corteccia, sul muschio, sulle foglie, nel fango…E incontrerete anche due graziosi laghetti lungo il percorso! Per finire, nei pressi del Rifugio Monte Elmo ci sarà ad attendervi un’area giochi molto carina con casette in legno, alcune arredate a tema al loro interno e con un simpatico scivolo al posto della porta. A lato troverete anche un recinto con delle simpatiche caprette.        
  3. Il sentiero circolare della Croda Rossa.

    Si raggiunge da Moso, frazione che si trova sopra Sesto, prendendo una cabinovia che vi porterà all’altezza di 1950 metri. Qui vi ritroverete subito vicino ad un bel parco giochi in quota, con recinto di sabbia, casette e tanti altri luoghi in legno. 

    Sopra il parco c’è il sentiero per famiglie, forse il più vario e panoramico di quelli proposti finora. Tenete, però, presente che se avete un passeggino è necessario abbia le ruote grandi, o ancora meglio sia da montagna.

    Il giro parte in discesa per poi risalire e costeggiare la base delle bellissime cime della Croda Rossa. Durata un’ora e mezza circa, prendendosela molto con calma. Al termine della passeggiata una carinissima casetta in legno cancellerà tutta la fatica dei vostri pargoli. Poi vi consiglio di capicollarvi giù per i prati verso l’ottimo rifugio Prati di Croda Rossa, c’erano persino i giochi per i bimbi dentro il rifugio!!

  4. Un giro intorno al magnifico lago di Dobbiaco.

Dobbiaco si trova a circa 6 km da San Candido e a 12 km da Sesto. Il suo lago è una gioia per gli occhi e passeggiare sulle sue rive non potrà che essere un piacere. Il sentiero Natura compie il giro del lago ed è percorribile anche con il passeggino. E’ lungo 2,5 km e, con le sue 11 stazioni, illustra il meraviglioso mondo della flora e fauna locale. Un’altra gradevole possibilità è quella di noleggiare una barca a remi, oppure un pedalò, e navigare su questo placido lago di montagna.

 

ATTRAZIONI DA NON PERDERE A SAN CANDIDO E sesto con bambini

Il Fun Bon del Monte Baranci

E’ l’attrazione numero uno in zona per bimbi e ragazzi. Anche se non avete intenzione di fare escursioni vale la pena di prendere la seggiovia che sale sul Monte Baranci e poi scendere in Fun Bob. Il biglietto si fa prima di salire in cima e può prevedere salita in seggiovia e discesa, singola o a pacchetti multipli, in fub Bob. Maggiori informazioni le trovate sul sito degli impianti del comprensorio Tre Cime.

La Pista Ciclabile San Candido – Lienz

Un’esperienza assolutamente da non perdere è percorrere la famosa ciclabile San Candido Lienz in bici, potrete farlo tranquillamente anche con i bambini. Passerete una meravigliosa giornata tra sport e natura. I bimbi più grandi potranno pedalare con la propria bici. I più piccoli li potrete trasportare in seggiolino oppure fare come abbiamo fatto noi…Vi svelo tutti i dettagli e altri consigli, comprese le tappe migliori, nel post linkato qui sopra!

 

COSA FARE NELLE DOLOMITI DI SESTO CON BAMBINI SE PIOVE

Il primo consiglio da non perdere su dove andare con la pioggia è all’Acquafun di San Candido. Divertimento per i più piccoli assicurato, tra scivoli e tante vasche anche dedicate, e per i genitori magari un pò di relax nella sezione Spa con saune e quant’altro.

E se ci fosse troppa coda all’ingresso (a noi è capitato) oppure voleste qualcosa di meno affollato? Una piccola oasi di benessere si trova sopra Sesto, in frazione Moso: le Termesana, presso l’hotel Bad Moos. Un mondo di saune e bagno turco, ma anche i bambini saranno soddisfatti dalla grande piscina, interna con passaggio alla parte esterna con getti d’acqua e vista magnifica. Inoltre, c’è una mini piscina per i più piccoli con un mini scivolo!

Un’altra interessante opportunità, quando piove, è fare una gita oltre il confine austriaco. Potreste ad esempio andare a visitare la bella cittadina di Lienz, dove peraltro si trova un altro Acquafun con scivolo interno. 

DOVE MANGIARE CON BAMBINI TRA SAN CANDIDO E SESTO

  • Rifugio Prati di Croda Rossa: si trova a 200 metri dall’arrivo della cabinovia che da Moso (sopra Sesto) porta alla Croda Rossa. E’ anche il posto ideale per una pausa pranzo dopo aver percorso il sentiero circolare per famiglie della Croda Rossa, di cui vi ho parlato nella sezione “Escursioni”. Il rifugio in mezzo ai prati ha una posizione idilliaca e panoramica, da qui si possono anche intravedere le Tre Cime di Lavaredo. I piatti tipici della cucina alto atesina sono ottimi, così come la birra. Inoltre c’è un piccolo parco giochi esterno e, soprattutto, una tatticissima area giochi interna che vi permetterà di mangiare tranquilli al tavolo…per una volta! Infatti i bambini li potrete tenere d’occhio dalle vostre sedie.

 

  • Rifugio Gigante Baranci: anche in questo rifugio starete molto bene con i bambini. C’è un parco giochi all’aperto dove i bambini possono giocare, metre voi mangiando dalla terrazza potrete tenerli d’occhio. Appena sotto, poi, si trova il villaggio degli gnomi con tutte le casette in legno, ma qui i bambini non li vedrete, potete lasciarli andare se sono già più grandi. Il cibo è molto buono. Avete due opzioni: il ristorante self-service, dove i piatti sono comunque tutti preparati al momento e io ho mangiato degli ottimi Kaiserschmarrn oppure quello à la carte. Prezzi in linea con gli altri rifugi.

 

  • Ristorante dell’Hotel Bad Moos: questo è un vero e proprio ristorante di hotel, non un rifugio. Il menu è pertanto più raffinato e i prezzi più elevati, nella media dei ristoranti della zona. Il cibo, però, ha una qualità di gran lunga superiore alla media e l’ambiente è davvero graddvole e rilassante. Per i bambini potete chiedere di utilizzare la sala giochi dell’hotel al piano di sotto, a noi è stato concesso senza problemi. Questo posto è ideale anche per una pausa pranzo in un giorno di cattio tempo…noi l’abbiamo unito ad un ingresso Spa, sempre all’interno dell’hotel, come vi ho raccontato sopra!

Hotel per famiglie con piscina NELLE DOLOMITI DI Sesto

Vi propongo quattro hotel: in due sono proprio stata e ve ne racconto gli aspetti positivi e negativi. Gli altri due sono di fascia economica superiore, 4 * Superior, e per ora ho solo sognato di andarci…Potendo, però, sono veramente top! Al Bad Moos abbiamo provato Spa, ristorante e sala giochi e confermiamo l’ottima impressione.

  • Hotel Rainer, Prato alla Drava (San Candido). Qui sono stata quando ero solo una ragazza. Il savoir faire e l’atmosfera sono quelle tipiche alto atesine, di un hotel gestito da 200 anni dalla stessa famiglia Rainer. Le dimensioni più ridotte garantiscono un’intimità che in grandi strutture si perde. E’ presente anche un nuovo centro wellness e un giardino con lettini, laghetto balneabile e Jacuzzi. Prezzi di fascia media per la zona, ma rapporto qualità prezzo molto elevato.

 

  • Alpenhotel Weitlanbrunn, Sillian (Tirolo austriaco). Appena passato il confine tra l’Alta Pusteria ed il Tirolo austriaco i prezzi per la stessa categoria di hotel calano. Il punto forte di questo posto è proprio il prezzo, abbiamo trovato anche qui gentilezza e molti servizi. Ma non il calore tipico degli alberghi alto atesini, complice anche l’affollamento del periodo centrale di agosto. Sicuramente in un periodo più tranquillo ci saremmo goduti di più servizi come piscina o ristorante. Il mini club è presente, ma al momento della nostra visita (estate 2019) era gestito da personale poco preparato a quel mestiere e non parlante italiano. Il che aveva piuttosto dell’incredibile, dato che i bimbi erano tutti italiani, così come il resto del personale dell’hotel!

 

  • Family Hotel Rainer, Sesto (fraz. Moso): un vero e proprio family hotel Trentino con servizi di prima categoria (e anche prezzi!). Noi proprio a causa di quest’ultimo fattore non lo abbiamo ancora provato. Ha piscine e spa immensa, miniclub per varie fasce d’età e diversi tipi di alloggio. Per cercare tariffe più abbordabili considerate anche i residence che offrono comunque miniclub e uso Spa! E’ attaccato alla partenza della cabinovia Croda Rossa, quindi anche d’inverno la posizione è davvero strategica per sciare.

 

  • Bad Moos Residence & Hotel, Sesto (fraz. Moso). Qua per ora non abbiamo alloggiato, ma ne abbiamo provato il ristorante (ottimo) e la Spa con piscina (di cui mi sono perdutamente innamorata, esistono infiniti bagni turchi e saune, di cui una per sole donne! Anche qui le tariffe sono piuttosto care, si sono anche appartamenti in residence per risparmiare qualcosina.
Booking.com

E voi siete già stati in Val Pusteria? Cosa amate di più di questa zona? Oppure se è la prima volta scriveteci se avete altre domande nei commenti!

Non dimenticate di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Piccoli Grandi Viaggiatori per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO CONDIVIDILO!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!