VISITARE MADRID CON I BAMBINI: 5 POSTI DA NON PERDERE

Shares

Visitare una città con i bambini al seguito non è sempre una cosa semplice, anche quando si decide di scegliere come propria meta una capitale piena di vita come Madrid. Tuttavia, per fortuna, si tratta di una città estremamente “child-friendly”, grazie alla presenza di tantissimi parchi e attrazioni adatte anche ai più piccoli: sono infatti numerose le proposte in termini di divertimento che la capitale spagnola sa offrire ai bimbi, di giorno così come di sera. Ecco perché qui di seguito passeremo in rassegna i 5 posti di Madrid da non perdere, per chi viaggia con i bimbi al seguito.

VISITARE MADRID CON I BAMBINI: 5 POSTI DA NON PERDERE

Come organizzarsi per un viaggio a Madrid

Prima di tutto, l’organizzazione: bisogna pensare a come programmare il trasporto e i pasti una volta giunti a destinazione, dato che i bimbi non possono certo seguire le esigenze degli adulti, essendo le loro diverse. Per quanto riguarda la scelta dei mezzi di trasporto, sappiate che i biglietti per i mezzi pubblici, ad esempio, sono gratuiti fino a 4 anni e costano la metà dai 5 agli 11 anni. Meglio preferire la metro, per via di scale mobili e ascensori, mentre i bus sono un po’ più complicati, per via delle tante persone che li popolano e del poco spazio, nel caso abbiate con voi un bambino piccolo, di mettere il passeggino.

In quanto ai pasti, sappiate che bisogna prepararsi a sentire qualche storia da parte dei piccoli: questo perché a Madrid si pranza e si cena generalmente molto più tardi rispetto all’Italia. Probabilmente, conviene prepararli ai nuovi orari qualche giorno prima, per farli abituare. Per poter interagire al meglio ed evitare fraintendimenti al ristorante o sui mezzi, potrebbe poi essere utile fare un ripasso e migliorare il proprio dizionario di spagnolo, sfruttando app come Babbel, ad esempio, per riuscire a praticare un po’ la lingua e imparare alcune frasi sempre utili. Queste applicazioni per smartphone, infatti, permettono di migliorare il proprio livello linguistico ovunque ci si trovi.

Cosa vedere a Madrid insieme ai bambini

Visitare una città con i bambini vuol dire anche fare qualche sacrificio: è possibile che qualche tappa andrà persa, perché magari poco si adatta ad una vacanza con i più piccoli, ma si può comunque sostituire queste ultime con opzioni all’altezza. Si parla di sacrifici in senso lato, perché alla fine ciò che conta è vivere un viaggio che sia divertente per tutta la famiglia e Madrid, com’era stato anche per con le cose da fare a Valencia con bambini, sa decisamente come rendere possibile questo sogno. Ad esempio visitando le prossime mete, che si dimostrano non solo spassose per grandi e piccini ma anche insolite e particolari!

1. Palazzo Reale e Giardini Sabatini:

il Palazzo del Re è una delle attrazioni più magiche di Madrid, per via della sua eleganza e della sua imponenza, che sapranno come lasciare di stucco anche i piccoli. Il tour di questo palazzo permetterà alla famiglia di scoprire stanze come la Sala del Trono, insieme ad altri esempi come l’Armeria Reale. I Giardini Sabatini, invece, fanno da cornice al Palazzo e sono fantastici da visitare al tramonto.

VISITARE MADRID CON I BAMBINI: 5 POSTI DA NON PERDERE

2. Parque de la Casa de Campo e Parque de Attracciones:

il Parque de la Casa de Campo è l’ideale per le famiglie che amano il verde, per poter ammirare l’immensità di questo giardino, sedersi sulle panchine e magari, perché no, godersi una gita in barca sul meraviglioso laghetto. Al suo interno poi si trova anche il famoso Parque de Attracciones, il parco giochi più grande della capitale. Qui, si possono trovare giochi per bambini di ogni età ma anche adatti a tutta la famiglia, data la presenza di diverse attrazioni acquatiche adatte a tutti.

3. Museo di scienze naturali:

in assoluto una delle attrazioni più affascinanti. Qui è possibile trovare una zona con le esposizioni permanenti, come ad esempio quella dedicata alla fauna del Mediterraneo, e altre aree dedicate alle mostre degli animali. Se
vi piacciono la natura e temi come la biodiversità, questa è sicuramente la meta che fa per voi, ma se non siete ancora convinti, potete sempre pensare di concedervi un bel tour virtuale introduttivo al museo!

4. Faunia:

quello di cui si parla in questo caso non è un semplice zoo, ma bensì uno dei più vasti parchi dedicati agli ecosistemi, contenente anche un orto botanico che può vantare più di 1000 specie vegetali. Al suo interno, i bambini potranno ammirare alcuni degli ecosistemi più ricchi al mondo: dalla giungla, ai poli, ai tropici, tutti riprodotti con estrema cura dei dettagli. E non dimentichiamo la possibilità di vedere gli animali così da vicino: sicuramente emozionantissima per i bimbi! Unica pecca, i tempi: per visitarlo servono 4 ore circa.

5. Teleferico:

si chiude con il Teleferico di Madrid, una visita quasi obbligata dato che permetterà ai bambini, ma anche ai più grandi, di ammirare la città vista dall’alto. Il giro dura in realtà relativamente poco, una decina di minuti al massimo per percorrere 2,5 km, ma offre una vista della capitale spagnola davvero imperdibile: il modo migliore per concludere questo viaggio con una prospettiva tutta nuova.

Se siete quindi in partenza con i vostri bambini per la capitale spagnola, non perdete queste cinque attrazioni, che sapranno rendere la vacanza indimenticabile per voi e per i vostri figli.

Redazionale 

Shares

6 risposte

  1. Madrid é una delle mie città preferite e non vedo l’ora di tornarci! Dei cinque luoghi che hai indicato tu io ho visto solo il palazzo reale, quindi mi segno gli altri quattro 😁

  2. La cosa che più apprezzo dei tuoi articoli è che anche se il titolo fa riferimento ad un viaggio con bambini, riesco sempre a trovare itinerari e suggerimenti che vanno bene anche per chi non viaggia con bambini. Sono sincera, i family travel blog a volte non sono così facili da leggere ma il tuo invece lo trovo sempre sul pezzo e sempre utile indipendentemente da che tipo di viaggiatore io sia!

    1. Grazie Simona, è un bellissimo complimento! Ho sempre pensato al blog come spunto sia per i grandi che per i piccoli..e sono una mamma blogger un po’ particolare, non ritengo che nelle mete dove andiamo debba essere tutto kids friendly per essere interessante agli occhi dei miei figli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!