I presepi da vedere nel Ponente ligure

Shares

Quanti fantastici presepi ci saranno in Italia? Quasi uno per borgo…Qualcuno lo abbiamo visitato in giro per l’Italia: in Piemonte, in Umbria: come quelli magnifici nella città di Gubbio.

Le trovo delle bellissime testimonianze del fatto che il Natale non è una festa solo profana, non nasce solo per far regali. E’ anche una festa cristiana, come cristiane sono le origini della nostra cultura popolare. Niente di meglio che portare i nostri bimbi in visita ad uno o più presepi allora, se non vogliamo che questo significato del Natale si perda per loro.

 
Se siete in cerca di altre attività e cose da fare nel nostro bel Ponente ligure ecco un altro post che fa per voi con tutti gli eventi di dicembre!

I presepi da vedere nel Ponente ligure

Oggi vi voglio parlare dei presepi da vedere nella provincia di Imperia.

Non di tutti, altrimenti scriverei un post di un milione di parole, ma di quelli più particolari, che magari valgono la visita anche per chi non è del posto! Tenete conto che la maggior parte aprono la sera della vigilia di Natale, subito dopo la messa, esperienza che vi suggerisco perchè molto suggestiva.

Nella città di Imperia

Tanto per cominciare sappiate che a Imperia si trova – in piazza Duomo – il Museo del presepe. Qui è conservata l’interessantissima opera di Giovan Maria Maragliano che testimonia, con le sue tante statue – ben 113 pezzi – costumi e usanze  del ‘700. Tutti i dettagli e le immagini le potete trovare nel post dell’altra blogger imperiese, Maraina in Viaggio!

Poi, sempre a Imperia, ci sono i presepi dei Santuari, per i quali vale sempre una visita! Il primo è quello di Piani, il Santuario dell’Assunta, dove oltre al presepe dovete alzare gli occhi almeno per ammirare il ciclo i affreschi del’400 di Tommaso Biasacci.
 
L’altro è quello del Santuario di Santa Croce, presso il monte Calvario. Il posto merita anche solo per il panorama che è uno dei più belli di Imperia: comprende il Duomo, tutto Porto Maurizio e il mare.
 

 
 
Qui le statue del Presepe sono visibili tutto l’anno all’interno del Museo delle Confraternite, mentre il Santuario merita almeno per la magnifica statua di cartapesta del Cristo Morto, a grandezza naturale, e per la tela tipicamente Barocca del Gaulli.
Si può arrivare in auto oppure spingervi su per l’irta mulattiera che parte dal mare, da Borgo Foce. La stessa che percorrevano le confraternite, l’antico patrono San Maurizio e tutti gli abitanti il giorno del venerdì santo, quando si riviveva in processione la Via Crucis. Alla base della mulattiera non scordatevi di dare un’occhiata anche al Presepe allestito nella Chiesa dei Cappuccini. 
 

I presepi dell’entroterra imperiese

 
Il presepe di Sant’Agata è di lunga tradizione e cambia ogni anno. Merita sicuramente una visita. Intanto per cominciare distanto soli 10 minuti da Imperia Oneglia e si trova nel grazioso borgo di Sant’Agata. È allestito a fianco alla chiesa, il cui piazzale offre una fantastica vista dagli ulivi fino al mare.
 
 
 
Il presepe è organizzato dalla Comunità Giovani di Sant’Agata, su base volontaria. Molti sono i giovani che hanno appreso quest’arte dai più anziani.  È molto grande,  presenta statuine meccanizzate ed effetti atmosferici. Lascio giudicare a voi la maestria con il video di quello dell’anno scorso:
 
Tra l’altro il 6 gennaio mattina qui si svolge la festa per i bambini. Una befana in carne ed ossa distribuisce caramelle e dolcetti nel piazzale antistante la chiesa e il presepe. Noi siamo stati l’anno scorso e mia figlia – che allora aveva 3 anni – ricorda ancora l’incontro con la Befana!

IN VALLE IMPERO

 
A Olivastri, frazione di Chiusavecchia in Valle Impero, il presepe si trova addirittura nell’antico forno del borgo. Anche qui vi sono tante statuine meccanizzate che riproducono i mestieri tipici di un tempo e la maestria si tramanda di generazione in generazione con risultati che lascio giudicare a voi. 
 
Da Olivastri potrete spingervi a Gazzelli, sempre in Valle Impero, dove il presepe – permanente – è allestito nell’antico frantoio accanto alla chiesa.
 
 
Nel bellissimo borgo di Lucinasco presso il Museo di Arte Sacra viene allestito un presepe tradizionale che merita anche perché si trova sotto ad una tela rappresentante la Sacra Famiglia di Domenico Piola.
 

IN VALLE ARROSCIA

Questa vallata del Ponente ligure è un angolo di montagna a ridosso del mare, un piccolo tesoro nascosto. Per questo una visita fuori stagione non vi deluderà mai per il suo paesaggio tra boschi, monti e…magari anche la neve! La magia di alcuni presepi, poi, aggiungerà un tocco natalizio in più…

A Mendatica presso la chiesa dei SS. Nazario e Celso il presepe tradizionale, con fedele riproduzione del borgo stesso ed effetti speciali, organizzato dalla Pro Loco.

Photo credits: Pro Loco Mendatica.

 

Montegrosso Pian Latte ospita il piccolo ma suggestivo presepe a grandezza naturale che rappresenta la Natività ed altre scene della quotidiana vita brigasca.

 

 A DIANO MARINA E NEL SUO ENTROTERRA

A Diano Marina presso l’Oratorio della SS. Annunziata (Via Aurelia) l’omonima confraternita mette in scena il presepe artistico.
 
 
 
Photo credits: Comune di Diano Marina.
 
A Diano Castello nella Chiesa di San Bernardino l’omonima confraternita organizza la mostra concorso di Presepi, visibili dal 26 dicembre al 6 gennaio. Il 6 gennaio si terrà la premiazione dei vincitori. Se venite a Diano Castello potete visitare anche il presepe tradizionale allestito nella Cappella della Santissima Annunziata e nella Chiesa parrocchiale di San Nicola da Bari.
  
Due presepi si trovano anche a Diano Aretino. Il primo nella Chiesa di Santa Margherita ed il secondo con statuine ottocentesche nella frazione di Diano Borello, presso la Chiesa di San Michele Arcangelo.
 

IN VAL PRINO

 
A Dolcedo la terza mostra concorso di Presepi trasportabili, visibili fino al 6 gennaio in Piazza San Tommaso. 
 
 A Prela’ , sempre in Val Prino, il presepe è allestito in un’antica stalla, nei caruggi di Valloria,  il borgo delle porte dipinte. 
 

IN VALLE ARGENTINA

Molini di Triora 
Nelle frazioni di Andagna e Glori si potrà andare a caccia di presepi nei caruggi di questi due tipici borghi. 
 
A Taggia, inoltre, si svolge la manifestazione Taggia città dei presepi, dal 15 dicembre al 6 gennaio, con l’esposizione dei presepi nei suggestivi caruggi del centro storico di Taggia. Si tratta di un percorso di visita ai presepi nel centro storico di Taggia da scoprire nelle Chiese, Oratori, magazzini, cantine, negozi o nicchie del centro storico.
 
I presepi saranno visitabili nei giorni feriali dalle 15 alle 18 e nei festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Inoltre, dal 27 al 29 dicembre, queste opere d’arte saranno aperte anche al mattino dalle 10 alle 12. Vi consiglio di verificate gli orari con l’ufficio informazioni turistiche:  tel. 0184 43733.
 
Per altre informazioni aggiornate sugli eventi che riguardano i presepi del in provincia di Imperia leggete il mio post “Cosa fare a dicembre nel Ponente ligure”.
 
 
BORDIGHERA ED IL SUO ENTROTERRA
 
A Borghetto San Niccolò, vicino a Bordighera si tiene la 18 edizione dei Presepi sotto le Stelle,  visibili fino al 14 gennaio. 
 
A Dolceacqua si svolge la manifestazione Presepiando,  concorso di mini presepi. Questi ultimi sono esposti dal 23 dicembre al 6 gennaio im Via Rebaudo, all’ingresso delle “Scasasse” locali tipici e caratteristici. 
 
 
Chiedo scusa fin d’ora perchè sicuramente non sono a conoscenza di qualche magnifico presepe allestito in uno dei piccoli ma splendidi borghi del nostro entroterra. Per questo motivo vi chiedo di segnalarmi altri di questi piccoli tesori nascosti se li conoscete!
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. L’autore del blog non è responsabile della veridicità e del grado di aggiornamento di informazioni tratte da internet, a cura di amministrazioni pubbliche, pro loco e altre fonti locali. Non è responsabile, inoltre, dei siti collegati tramite link nè del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. Prima di programmare la vostra visita vi consigliamo di verificare date e orari di apertura via telefono o email, ove presente.

 

 

SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO CONDIVIDILO!

Shares

3 risposte

  1. Accidenti che post approfondito! Io adoro i presepi, ma di quelli che indichi tu ne conosco pochissimi, accidenti! Però ti dirò una cosa: lo sai che un anno, taaanti anni fa, ho partecipato alla Mostra dei Presepi di Diano Castello? Avevo partecipato insieme alla mia classe delle Medie, ed era stata un’esperienza davvero divertente!

    1. Ci credo che sia stata una bellissima esperienza!!! Adoravo e adoro ancora fare il presepe, secondo me è un’attività bellissima da fare con i bambini che deve assolutamente essere preservata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!