LE MIGLIORI AREE GIOCO IN QUOTA DELLA VAL BADIA

Shares

Vi voglio raccontare la nostra ultima esperienza in Alta Badia, magnifica valle a Ovest di Cortina, ed in particolare oggi vi dirò quali sono per noi le migliori aree gioco in quota della Val Badia!

Prima di tutto sappiate che considero l’intero Alto Adige il paradiso dei bimbi: per il clima, il paesaggio e per l’ampia offerta di attrazioni e attività a loro dedicate. Qui i parchi giochi si contano a centinaia e sono uno più belli dell’altro.

La Val Badia la conosco da quando ero piccola. I suoi giochi in legno, le sue casette e altalene fanno parte dei miei più bei ricordi d’infanzia. Ma la cosa che mi ha colpito quando ci sono tornata da mamma è stata che qui i parchi per bambini sono sempre più numerosi, sempre meglio tenuti e ogni anno c’è qualche new entry! Perciò nasce per voi l’elenco delle migliori aree gioco in quota della Val Badia, secondo me, ma soprattutto secondo Laura – 4 anni appena compiuti:

  • L’area MOVIMENT, a oltre 2000 metri, tra San Cassiano, La Villa e Corvara

La più grossa novità in Alta Badia

Dunque, il parco Moviment estende sulle vette dell’intero comprensorio Alta Badia ed è una new entry recente. Qui in quota questa intera area per famiglie vi permetterà di dedicarvi ad attività sportive e al gioco per i più piccini, senza mai un attimo di noia! Perchè il bello è proprio girare da una vetta all’altra, da un rifugio all’altro. Ma avete paura che i piccoli non cammineranno? Niente paura!

Intanto, in cima al Piz Sorega, si trova il punto di noleggio passeggini da trekking, così potrete andare ovunque anche con i più piccoli. Inoltre, la struttura, fatta con giochi dislocati da un rifugio all’altro, permette di incentivare i bambini a camminare molto di più rispetto a quanto avrebbero fatto altrimenti!

Infine, si possono praticare una miriade di sport per tutta la famiglia, dalla mountain bike, allo speed hiking, al geocatching, free climbing o slackline…Non sapete nemmeno cosa vogliono dire alcune di queste cose? Ecco dove trovare descritte tutte le attività e la mappa della vasta area Moviment qui.

Per i più volenterosi segnaliamo che presso il Piz Sorega c’è anche un’area attrezzata per fare ginnastica, con vista sulle dolomiti, e un punto di e-bike sharing! Se potete vi invito a trascorrere in quota una giornata intera, non basterà a fare tutto ma sarà sicuramente un’esperienza memorabile per voi e per i vostri figli!

La nostra esperienza nell’area Moviment

La salita

E la nostra esperienza vi chiederete? Beh, noi per ora ne abbiamo fatto un breve assaggio con la nostra bimba di 4 anni salendo in seggiovia dal Piz Sorega, a San Cassiano. Dato che il dislivello in seggiovia era sconsigliabile da affrontare per il nostro piccino di 4 mesi, lo abbiamo lasciato con i nonni quel pomeriggio. Ma se siete camminatori e mattinieri potete sempre “montare” il neonato sullo zaino porta bebè e affrontare la salita del Piz Sorega a piedi. Tempo stimato: 1h30 minuti circa.

Giocare, e ancora giocare..!

Allora, la nostra breve esperienza in cima al Piz Sorega è cominciata con l’area giochi accanto all’ovovia, la casetta sull’albero con scivolo coperto e tanti altri giochi originali, che la nostra bimba ha adorato. Poi abbiamo fatto una partita a minigolf di famiglia, prima che Laura sparisse nella tana dell’orso. Un salto al percorso Kneipp per rinfrescarsi, per proseguire con un giro in sella ai due pony in legno a grandezza naturale. Dopo di che, 4 salti sul tappeto elastico davanti al rifugio Las Vegas, 5 minuti a piedi da Piz Sorega. Abbiamo, poi, proseguito per altri 20 minuti, fino al rifugio Bioch, da cui si gode una vista meravigliosa sulla Marmolada e sul Passo di Campolongo.

Passeggiare

Tra l’altro lungo il percorso tra questi due rifugi si trovano punti panoramici e giganti panchine in legno per osservare comodamente il magnifico paesaggio. Il tratto è percorribile con zaino porta bebè o con il passeggino da trekking, tenete solo il fiato per l’ultimo strappo in salita fino al rifugio Bioch, che potrà essere allietato da casette in legno che sembrano quelle di Heidi e cieli infiniti. Dato che il pomeriggio volgeva al termine, siamo riscesi a valle con la seggiovia Piz Sorega. Costo euro 14 per adulto, andata e ritorno, bimbi gratis.

  • Aree giochi del Sasso Croce, 1850 metri, San Leonardo di Badia

Dato che il Sasso Croce è il mio monte preferito di tutta la Val Badia – nonchè in assoluto – le sue aree giochi non possono che essere le più belle per me! Sì, “aree” perchè ve ne sono ben due, anzi tre per la verità! Qui si giunge con la seggiovia che parte poco prima del paesino di San Leonardo, sopra Badia. Costo € 11,50 andata e ritorno a persona, ma i bimbi fino a otto anni sono gratis, più info qui. Oppure se amate le escursioni in salita, o avete un neonato che non può ancora viaggiare in seggiovia, potete fare come noi! Andate in macchina fino al Museo del Santo di Oies e proseguite a piedi, ad un certo punto incrocerete il sentiero n.14 che sale al rifugio La Crusc. Di qui vi aspetta un’ora circa di salita… intensa per la verità!

Rifugio Lee: area gioco con animali e gonfiabili

Quando arriverete in cima troverete la prima area giochi – quella storica dove giocavo anche io da piccola – accanto al Rifugio Lee, con un ripidissimo e divertentissimo scivolo, teleferica, altalene castello gonfiabile, un romanticissimo dondolo e tanti altri. Il tutto contornato da tanti animaletti: caprette, coniglietti, alpaca, galline…E per i genitori?

Per Mangiare

Ristorarsi o pranzare al Rifugio Lee, mentre i bimbi giocano, sarà un vero piacere per la cucina gustosa ed il savoir faire del proprietario! Stessa gestione da tempo, il che aggiunge un ulteriore tocco di familiarità a questo angolino di paradiso con vista sul meraviglioso Sasso Croce…ma provatelo e giudicate voi!

Il sentiero tematico

Non contenti?! Allora da qui parte un bellissimo sentiero tematico sugli animali di montagna che dura circa una mezz’ora, fino ad un bel laghetto, e ogni 5 minuti circa vi si trova una stazione con la raffigurazione in legno di una montagna ed il suo timbrino da stampare…basta avere dietro un foglio! Davvero perfetto per famiglie con bimbi, anche piccolissimi. Infatti noi l’abbiamo fatto con bimba di 3 anni al seguito, solo ogni tanto portata in spalle da papà. Tra l’altro è fattibilissimo anche con zaino porta bebè, mentre non è adatto con il passeggino!

Ma in cima alla seggiovia vi è un altro rifugio, e anche qui ci sono dei bei giochini in plastica che adatti ai più piccoli, castello, altalena e area giochi con sabbia, ruspe, etc.

New entry 2017 – area gioco La Crusc

Voi mi direte, e a tutto questo c’era bisogno di aggiungere altro?! Ebbene sì! Quel che mi piace dell’Alto Adige tutto, e dell’Alta Badia in particolare, è che qui non ci si siede mai sugli allori. Eppure hanno raggiunto picchi di eccellenza nell’ospitalità e nelle attrazioni per famiglie. Ma si rimboccano sempre le maniche per progredire. Dunque proprio nel 2017 è stato inaugurato il nuovo parco per bambini “La Crusc”, con la tana del drago: ospite un vero drago scolpito in legno, a grandezza naturale! Poi vi sono tanti altri bei giochi scolpiti in legno, un’area Kneipp con giochini ad acqua ed un punto panoramico per scattare foto ricordo. 

  • Lech da Sompunt, metri 1460, tra Badia e La Villa

Qui, a fianco ad uno splendido laghetto, si trova un bellissimo galeone dei pirati in legno. E’ dotato di corde, scivoli, cannoni, ponti e binocoli di avvistamento, e potrebbe intrattenere i vostri pargoli per ore. Inoltre, lungo la strada per arrivare al laghetto si trova il parco cervi Paraciora, visitabile e con avvistamento garantito! Tra l’altro sul lago si trova il piacevole hotel e ristorante chiamato appunto Lech da Sompunt. D’estate nel sentiero appena sopra il lago abbiamo avvistato i camosci. Invece d’inverno sappiate che il laghetto diventa una pista di ghiaccio pattinabile!!!

  • Parco Giochi – con fattoria e animali – del Maso Ranch, Badia

Innanzitutto qui abbiamo are giochi con casetta in legno con scivolo e corda per scalarla, altalene, vasca di sabbia con secchielli e giochini vari. Il tutto contornato da un panorama mozzafiato e dagli animali della Fattoria del Maso Ranch: pony, caprette, galline, coniglietti, mucche e vitelli. Inoltre l’azienda di soggiorno organizza anche visite guidate alla fattoria una volta a settimana. Infine il maso è una delizia per gli occhi e anche per la gola… Siccome non è sempre aperto per mangiare informatevi qui: quando lo è vale davvero la pena!!!

  • Parco giochi – con animali – del Rifugio Scotoni, metri 2040, San Cassiano

Oltre San Cassiano e l’Hotel Armentarola, si prosegue in auto fino alla Capanna Alpina. Da qui bisogna una bella escursione di circa un’ora – di cui 45 minuti in salita. Dopo però, gli sforzi dei piccoli camminatori – e i vostri – saranno premiati! I bimbi potranno ammirare gli alpaca e i maialini che scorrazzano vicino al piccolo ma delizioso parco giochi in legno. Ecco che la casetta, le altalene, gli scivoli, ed un bellissimo e originalissimo trattore faranno impazzire bimbi e bimbe indistintamente! E per i grandi splendide sedie in legno con vista sul Falsarego e l’ottima cucina del rifugio Scotoni.

ALTA BADIA – SCOTONI
  • Ranch da Andrè – con animali – 1855 metri. Prati dell’Armentara, La Val

Ecco un’altra piacevole sorpresa che abbiamo scoperto quest’anno. Nel post sui sentieri consigliati con bambini vi spiegherò i vantaggi di questa escursione. In ogni caso da La Val per raggiungere il Ranch nel modo più semplice e veloce bisogna recarsi in auto fino alla località Furnacia, con una bella strada panoramica. Lì si parcheggia e con un’oretta scarsa di cammino in lieve salita si giunge al Ranch da Andrè. Qui, come fa intuire il nome, dei bei cavalli vi attendono. Non solo, anche delle simpaticissime caprette e altri animaletti! Immancabili i classici giochi in legno. Anche questo rifugio è molto accogliente: ha una incantevole terrazza con vista apertissima sulle dolomiti ed una saletta interna. Dentro o fuori potrete gustare ottimi piatti di montagna.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo!

Shares

10 risposte

  1. Ciao e complimenti per tutto, ho letto attentamente il tuo blog sulla val Badia e vorrei portarci il mio piccolo di 2 anni. In che zona mi consigli di dormire per poter raggiungere facilmente questi posti . Grazie

    1. Grazie! Tutte le località della Val Badia sono dei gioiellini e non sbaglierai. San Leonardo, Badia e La Villa, sono forse le più tranquille, ma molto belle e ben collegate. Da San Leonardo a piedi prendi la seggiovia del sasso Croce e raggiungi l’area/parco La Crusc! San Cassiano, Colfosco e Corvara sono le più animate, te le ho scritte nel mio personale ordine di preferenza, sempre belle e con prati verdi dietro l’angolo come la zona dell’Armentarola a San Cassiano. Da quest’ultimo paese prendi la seggiovia e ti ritrovi subito nella nuova area Movement per famiglie e sportivi 😉
      Se andrai poi fammi sapere le tue impressioni!!

  2. Ciao, siamo appena stati in val badia e volevo ringraziarti per la “dritta” del rifugio Lee sopra san Leoanardo, zona giochi spettacolare, siamo stati li tutto il giorno, oltre alla bellissima salita e discesa in seggiovia.
    Segnalo un parco molto recente molto particolare, si trova in Valdaora di sopra ed è immerso completamente nel bosco, ogni tot c’è un’area giochi a tema e il bambino è invogliato a camminare x raggioungerla. Super!
    Ciao!

      1. Trovo il tuo blog veramente bello e utile, sicuramente lo utilizzerò per spunti sui miei prossimi viaggi; tra l’altro abbiamo gusti molto simili sulle mete x le vacanze 🙂
        Buona giornata!

  3. Ottimo questo post. Abbiamo pensato d tornare in Val Badia verso luglio. Io ci andavo da bambina. Vediamo se riusciamo. E questi posti sono ottimi consigli.

  4. Siamo stati l’anno scorso in Val Badia e alcune cose le abbiamo fatte anche noi tipo L’Area Crusc o il Rifugio Lee. Non ho certo visto tutte le montagne e le Valli di questo mondo ma ancora devo trovare qualcosa di più spettacolare della Val Badia.

    1. Sì, in effetti non posso che concordare con te…Ho sempre pensato di essere di parte perchè vengo qui fin da bambina, ma poi vedere che altre persone come te concordano mi fa capire che non sono poi così poco obiettiva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *