PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO

Shares

PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO

Oggi il blog festeggia 6 mesi e men che mai è passata la voglia di scrivere di viaggi. Anzi, non sapendo scegliere una meta vorrei fare con voi il giro del mondo. O meglio dei luoghi visitati finora, a suon di musica. Se siete alla ricerca di una playlist per i vostri viaggi intorno al mondo questo post fa per voi!

Chi è genitore penserà:  la colonna sonora dei nostri viaggi sono filastrocche e fiabe Disney…Ma non vi capita mai di guardarvi l’un l’altro in auto, mentre i bimbi finalmente dormono, e dire: adesso un pò di la musica la scegliamo noi?! A noi sì!!

 PER L’IRLANDA 

Iniziamo dall’Europa, da quella piccola isola verde smeraldo che tanta genialità musicale racchiude!
Qui è d’obbligo aprire la playlist con gli U2. Apre un inno alla vita con la voce unica di Bono Vox come “Beautiful Day“.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”co6WMzDOh1o”]
Poi immancabile il capolavoro che é “Sunday Bloody Sunday“. E’ dolore, è storia, ma così recente da lasciare ancora segni e cicatrici ben aperti. Anche per questo sono voluta andare nella splendida Irlanda del Nord. Anzi, questa canzone è stata la motivazione principale del mio desiderio di andare vedere anche Belfast!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”Yv5U0A10hrI”]
 
Ma non è finita, l’Irlanda ha dato i natali anche ai The Cranberries. Quindi una “Zombie” nella playlist è immancabile.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”6Ejga4kJUts”]
Infine Enya: tutt’altro genere, ma quando volete rilassarvi – o far addormentare i vostri bimbi – non è fenomenale?! In lei si fondono le radici della musica celtica con le sonorità più moderne e soavi. Perfetta per accompagnare i paesaggi irlandesi…
PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO
Allora ecco che la poetica “The memories of the trees” sarà perfetta nella nostra playlist irlandese!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”KIpt_BIrIzM”]

LONDON CALLING

A questo punto il passaggio in UK é d’obbligo. Qui ho vissuto oltre un anno, quindi le colonne sonore si sovrappongono. Partirei dal capolavoro dei Clash, la mitica “London Calling“, città che mi ha chiamato la prima volta e non ha mai smesso di farlo in seguito! Mi ha fatto scoprire l’esistenza del “mal di Londra”. Si manifesta dopo che resto per troppi mesi lontano da quella che per me è “la city” per eccellenza!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”4vHvzybkqfo”]
Ho assistito al loro con certo per la prima volta a London Earl’s Court, quindi sicuramente un tributo ai Coldplay ci vuole. Magari con “Clocks“, quando stava ancora insieme la coppia vivente secondo me più bella al mondo: Chris Martin e Gwyneth Paltrow!
PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO
Sì, lo so che lei non era nel gruppo, però credo proprio fosse la musa ispiratrice di Chris…peccato!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”d020hcWA_Wg”]
 
Continuiamo con la Londra dei miei anni, quando Kasabian e Franz Ferdinand si aggiravano tra un parco e un pub a fare concerti…semi sconosciuti ai meno attenti! E allora via con “Club foot” e “Take me out“.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”GhCXAiNz9Jo”]
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”lk5iMgG-WJI”]

Potrei andare avanti per ore con Londra, ma mi fermo qui. Solo una nota di merito a Virgin Radio, che allietava le mie giornate lavorative londinesi quando ancora in Italia non esisteva! E un’ode al mio capo illuminato Dino – del tour operator dove lavoravo all’epoca – che ci lasciava ascoltare la radio in ufficio!!!

PER LA GRAN BRETAGNA

 
A proposito di Gran Bretagna vi racconto un aneddoto. Quell’estate dalla Francia dovevamo raggiungere l’Inghilterra in auto. Destinazione finale: Scozia. Il mio fidanzato si dimentico’ la carta d’identità a casa e se ne accorse a Calais. Il nostro programma di attraversare lo stretto in traghetto fu cancellato dal totale rifiuto di farci il biglietto senza documento. Quindi? Unica possibilità il tunnel sotto la Manica – per altro funzionante da pochi anni. Ora, non dico di soffrire di claustrofobia, ma quel tunnel sommerso…Se succede qualcosa sei a non so quanti metri sotto il livello del mare! Va beh, avete capito: non ero tranquilla! Così dopo un’ispezione totale dell’auto da parte della polizia, saliamo sul treno con l’auto e ci facciamo trasportare all’interno del tunnel per quasi mezz’ora. Unico fattore per raggiungere una certa calma, la musica tradizionale scozzese, molto rilassante…provare per credere!!!
Avete presente il brano con cornamuse che accompagnava il film Bravehearth? Peraltro un film per me epocale, nonostante qualche inesattezza storica.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”5IfFvy8TtUg”]

 

PER PARIGI E LA FRANCIA

Se andiamo dai vicini francesi cambiamo completamente genere. Parigi merita uno spazio a sé con la magnifica voce di Edith Piaff. Io aprirei con il brano “Paris“, per poi proseguire con un’immancabile “La Vie en rose“. Del resto Parigi è la città degli innamorati per antonomasia!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”o4lcNxkX6Dg”]
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”kFzViYkZAz4″]
Agli innamorati dedicherei senza esitazione anche “Tous les visages de l’amour“. “Lei” per noi italiani, del grande francese di origine armena, Charles Aznavour.
 [tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”EXa3K4Lr2Uw”]
PER GRECIA, TURCHIA E MAROCCO
A costo di essere scontata per me la Grecia é il Sirtaki. Ascoltato nelle taberne, ballato in gruppo negli appositi locali di Atene o visto ballare e suonare da grandi maestri dell’ospitalità come il mio amico Georgios di Kalamata.
E poi noi siamo stati anche a Creta, l’isola dove è stato girato il celebre film per cui fu creato il Sirtaki, “Zorbas il greco”.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”–KIM_KUriw”]
PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO
 
Turchia e Marocco sono i primi Paesi musulmani da me visitati. Ora, non voglio fare di tutta l’erba un fascio, ma la prima melodia che ti colpisce quando sei lì è il canto del Muezzin dal minareto all’ora della preghiera. Un canto che ti dice che ti trovi in un’altra cultura, di cui parliamo troppo ma sappiamo troppo poco. Un canto che a livello ancestrale emana spiritualità e non può lasciarti indifferente.
PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO
SE VOLATE IN AUSTRALIA
Andiamo nel continente australiano. Qui avrei dovuto farmi prendere dal romanticismo, perché è stata la nostra meta del viaggio di nozze. Invece per questa terra energetica e coinvolgente scelgo due gruppi autoctoni molto rock o hard rock. Partiamo subito con Back in Black degli AC/DC per capire di cosa stiamo parlando.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”pAgnJDJN4VA”]
Poi mi addolcisco solo in parte, per passare agli INXS, gruppo che ha fatto la storia degli anni ’80. Dal sondaggio di un’attuale TV australiana è stato eletto “band musicale nazionale” australiana. Il singolo “Never tear us apart” è stata adottata da più di una squadra australiana di footbool come proprio inno. Il testo di “Disappear” trasmette alla perfezione gli effetti che produce il viaggio sulla mia mente, come credo quella di tutti i “viaggiatori”.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”Xvo-bfaVsg0″]
 
SCOPRIRE GLI USA A SUON DI MUSICA
Cambiamo continente e approdiamo negli States. Come Parigi, anche New York pretende una colonna sonora a sé.
PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO
Per me non può che essere “New York, New York” del mitico Sinatra. É un ricordo di famiglia perché mia nonna, nata a New York da famiglia siciliana emigrata in America, amava sia ballarla che cantarla.
 [tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”https://youtu.be/EUrUfJW1JGk”]
Andando dall’altra parte, sulla mitica West coast, un must è la band rock più californiana della storia i Red Hot chili Peppers. E allora in scaletta oltre alla controversa “Californication” è d’obbligo un capolavoro come “Under the bridge“.
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”YlUKcNNmywk”]
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”lwlogyj7nFE”]
Infine ricordando il nostro mitico viaggio on the road da Los Angeles a San Francisco, passando da Nevada, Utah, Arizona, Idaho e Wyoming, è d’obbligo un tributo alla mitica Lithium radio di Seattle. La prendevamo dall’autoradio satellitare in macchina. Ci ha accompagnato per tutti i nostri 7.800 km!
PLAYLIST PER I VOSTRI VIAGGI INTORNO AL MONDO
 
PER IL GRANDE CANADA
Procedendo a Nord arriviamo in Canada. Qui vi propongo di iniziare con una mia beniamina dell’adolescenza: Alanis Morissette. Sceglierei “Head Over feet“. Perchè è stata la prima canzone a scalare le hit internazionali e anche perché il Canada vi farà veramente “cadere ai suoi piedi”!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”4iuO49jbovg”]
Un altro canadese doc è Bryan Adams con la sua voce graffiante. Mettete “Here I am” nella vostra playlist e tutto vi sembrerà possibile!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”G6xr6VKg7sE”]
Vi saluto con Neil Young, di Toronto, classe 1945. Oltre 70 anni di storia del rock . Questa sua canzone è un augurio da fare a un amico…E io lo faccio a voi per il vostro on the road in Canada e per tutti i vostri viaggi futuri: “Long may you run”..!
[tg_youtube width=”215″ height=”135″ video_id=”eNLA3AkL-Ns”]
Ecco il link godervi tutta la playlist di seguito, dall’auto o su tablet, o magari dal pc di casa, in attesa del prossimo viaggio. Iscrivetevi al nostro canale You Tube per aggiungere video o scambiarci le nostre playlist di viaggio preferite!
Per gli amanti di Spotify potete trovare la nostra playlist anche qui!
 
E voi quali canzoni aggiungereste alla playlist di questi Paesi?! Volete aggiungere la vostra meta del cuore e la canzone che la accompagna? Vi aspetto per incrementare la playlist! 😉
Se ti è piaciuto questo articolo condividilo!
Shares

6 risposte

    1. Sono contenta che tu abbia apprezzato!Per Parigi sai come sono francofili i francesi..!?? Sí,per Beautiful Day non ho pensato al video, ma è una delle mie canzoni icona del mitico gruppo irlandese! Ma lo sai che hanno fatto anche un video dove la cantano sul tetto del Clarence hotel a Dublino?!Sono riuscita a trovarlo e l’ho aggiunto alla nostra playlist!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *